Informativa sull’ozono e superamento delle soglie

In estate l’inquinamento dell’aria non sparisce ma cambia nome. Bisogna infatti porre attenzione all’Ozono (O3).

L’ozono è un gas naturale presente normalmente nella zona più alta dell’atmosfera e protegge la terra dall’irraggiamento nocivo dei raggi UV, mentre nella fascia più bassa dell’atmosfera non è presente naturalmente, ma si crea da reazioni chimiche tra l’ossigeno e alcuni gas immessi dalle attività antropiche. La sua presenza nell’aria che respiriamo può essere nociva per la salute umana e la vegetazione.

Ai sensi dell’art. 14 del D. Lgs. n. 155/2010 e ss.mm.ii., le Autorità Locali sono tenute ad informare i cittadini sul superamento della soglia d’informazione (180 microgrammi/m3e di allarme (240 microgrammi/m3della concentrazione di ozono nell’aria.

Poiché l’intensità degli effetti dell’ozono cresce con la durata dell’esposizione dell’individuo, la regola principale è quella di limitare l’esposizione e quindi principalmente limitare le attività all’aria aperta nelle ore di maggiore insolazione, generalmente dalle ore 12.00 alle ore 16.00, come meglio specificato nell’informativa predisposta da ARPA Lombardia.

Qui  puoi consultare l’informativa completa

APPROFONDIMENTI

ASSESSORATO ALL'AMBIENTE,
POLITICHE ENERGETICHE E VERDE PUBBLICO
SERVIZIO ECOLOGIA E AMBIENTE